logo Rugby Tots
< NEWS
16/05/2019

Inaugurati i nuovi spogliatoi, presenti le autorità regionali, comunali e sportive


Il taglio del nastro dei nuovi spogliatoi del Rugby Jesi 1970 è avvenuto venerdì 17 maggio.

La cerimonia di inaugurazione dei nuovi spogliatoi, realizzati tra l’altro con il contributo pari a 75mila euro della Regione Marche relativo al miglioramento dell’impiantistica sportiva regionale, ha visto la presenza delle autorità comunali con gli assessori Coltorti e Renzi, del Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, del Coni Marche Fabio Luna, della Federazione Rugby regionale Longhi, Fabio Sturani, Marco Porcarelli componente della giunta regionale del Coni. Presente anche il consigliere regionale Enzo Giancarli. Ospite d'eccezione un grande del mondo dell'ovale, Paolo Vaccari oggi impegnato nella Federazione Italiana Rugby.

L'opera, iniziata a giugno 2018 e terminata a dicembre del 2018, costata complessivamente 230mila euro, è stata cofinanziata dalla Federazione Italiana Rugby per altri 40mila euro.

Si tratta di 4 grandi spogliatoi atleti e atlete, un locale tecnico, una lavanderia e deposito maglie, un locale infermeria e antidoping, e 3 spogliatoi per gli arbitri. Questi nuovi spogliatoi, adiacenti al campo sintetico, si vanno ad aggiungere ai due spogliatoi per gli atleti e a quello per l'arbitro preesistenti.

Venerdì, appunto, dopo una visita all'intera struttura guidati dal presidente del Rugby Jesi Luca Faccenda e dal responsabile sviluppo club Francesco Possedoni, è avvenuto il taglio del nastro ufficiale.

Un traguardo importante, che viene dopo l'inaugurazione del nuovo campo in erba sintetica e dell'impianto di illuminazione, a loro volta cofinanziati dalla Federazione Italiana per un importo di 105mila euro. Il campo, come i nuovi spogliatoi, si sono resi necessari sia per l'aumento del numero di atleti tesserati, dal minirugby alla seniores, sia per consentire una migliore distribuzione dei giocatori stessi durante gli allenamenti settimanali e le partite di campionato.

Ma non solo. Proprio una settimana fa il club Rugby Jesi 1970 ha organizzato il II Torneo Federico II: oltre 800 atleti, che accompagnati da società, staff tecnico e famiglie hanno preso parte alla manifestazione. In tutto circa 2400 persone sono state ospitate nell'impianto e nella club house. Gli atleti hanno potuto giocare su tutti i campi a disposizione: sul campo in erba, sul nuovo campo sintetico, sul campo in erba dedicato al minirugby e sul campo di calcetto.

Numeri di questa portata sono possibili, oltre che per la disponibilità dei volontari di tutta la società, anche grazie alla dotazione che la società jesina può offrire ai rugbisti di ogni età ed alle loro famiglie.